CHI SIAMO?
LA VISITAZIONE SANTA MARIA

IL NOSTRO CARISMA

Dal Padre al Figlio, perché Cristo sveli a me

il Nome del Padre, perché l'amore col quale Dio ha amato il Figlio sia in me.

"Figlie di orazione e anime così interiori che siano giudicate degne di scrivere Dio e di adorarlo in spirito e verità. Che questo povero Istituto della Visitazione sia come una povera colombaia di innocenti colombe che hanno cura solo di meditare la legge del Signore, senza farsi vedere né sentire dal mondo, che restino nascoste nel cavo della rupe per dare al loro Amato, vivente o morente, prova dell'amore e del dolore del loro cuore con il loro modesto e umile gemito" ( San Francesco di Sales).

Così volle le sue figlie il Santo Fondatore, definendo con mirabile chiarezza il suo progetto, il carisma che intendeva trasfondere nel suo Istituto.

L'ispirazione di questo Ordine contemplativo è tutta nel mistero che unisce il Cuore di Gesù con il cuore di Maria: due cuori fusi da un ardente amore per la gloria di Dio e la salvezza dell'umanità. Maria portando in sé Gesù, con passo celere, esultante di gioia, attraversava vi colli della Giudea; il Verbo eterno tremolava nella sua voce, e Giovanni lo udì nel seno di Elisabetta. Il mistero della Visitazione è tutto interiore, è il mistero di ogni Visitandina: " uno spirito che cerca Dio solo e tende continuamente all'unione con Lui, indipendente da tutto, fuorché dal beneplacito divino, uno spirito di profonda umiltà verso Dio e di grande dolcezza verso il prossimo" ( Santi Fondatori).

La vita e l'oblazione di una Visitandina è di una presenza invisibile nel mondo, che raggiunge, attraverso le vie misteriose del corpo mistico, le membra più gelide e più bisognose di calore; una speranza a chi dispera, un'aiuto a chi naufraga nel cuore delle tentazioni umane. E' questo il suo umile servizio nel cuore della Chiesa e dell'umanità.